07/11/2017

Bionike, Breve Storia

Il marchio Bionike nasce negli anni ’60, quando un imprenditore e farmacista ha intuito che il cosmetico potesse essere utile per supportare i trattamenti prescritti dai dermatologi.

In quegli anni, infatti, le allergie da contatto, scatenate soprattutto dalla presenza dei metalli pesanti nelle formulazioni, erano molto diffuse. E così, partendo da queste basi, negli anni ’90 Bionike ha affinato un metodo capace di rilevare quantità anche infinitesimali di Nickel, arrivando a realizzare i cosmetici “Nickel tested”, che sono adatti anche alle pelli più sensibili.

Bionike è stata una ditta all’avanguardia nel settore, pioniera della cosmesi che presta molta attenzione alle cuti sensibili, allergiche e iper-reattive. Questo coraggio di porsi come avanguardia del settore è stato negli anni ripagato dai consumatori, che hanno contribuito a rendere Bionike una tra le prime aziende leader nei canali farmacia e parafarmacia e ad essere distribuita in più di 50 paesi del mondo.

Bionike, inoltre, è stata tra le prime aziende ad adottare il Test In Vitro, per le verifiche preliminari di tollerabilità e sicurezza, facendo reagire le formulazioni in fase di sviluppo con sofisticati modelli tridimensionali di pelle, che riproduce perfettamente le reazioni della pelle umana, così da poter eliminare la sperimentazione di tali sostanze – attività obbligatoria per legge – sugli animali.

E solo le formule che soddisfano i requisiti di base in vitro vengono poi portate avanti nel processo di sviluppo e successivamente testate clinicamente tramite test In Vivo, ossia utilizzando volontari informati, mediante patch-test.

Le formulazioni in fase di sviluppo vengono messe a contatto con un sofisticato modello tridimensionale di pelle che riproduce fedelmente caratteristiche e reazioni della pelle umana, in accordo con quanto stabilito dalle normative correnti in materia di cosmetici che richiedono l’effettuazione di tale verifica, senza l’impiego di animali.

Solo le formule che soddisfano i requisiti di base in vitro, vengono portate avanti nel processo di sviluppo e successivamente testate clinicamente attraverso test di tollerabilità IN VIVO, cioè su volontari informati, mediante patch-test.

I test che normalmente vengono svolti per garantire una sempre ottima qualità di prodotto, sono: il test di tollerabilità cutanea In Vitro su un modello che ripropone caratteristiche e reazioni della pelle umana; test di tollerabilità In Vivo anche su soggetti con pelle sensibile; test In Vivo strumentali e sotto controllo dermatologico; test d’uso su un panel di soggetti volontari, per valutare la compliance cosmetica.

E’ questo il modo con cui Bionike si prende cura del proprio prodotto, migliorandolo ogni giorno e rendendolo uno dei migliori prodotti cui affidarsi nel mercato.